fbpx
Zharpì Prosecco Treviso DOC BIO

Zharpì Prosecco Treviso DOC BIO

da Perlage Winery

8,00

Prosecco Treviso DOC biologico

Spumante Brut certificato biologico

Bottiglia da 750 ml

International V-Label EU

certificazione B corporation

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Vedi anche gli altri prodotti di Perlage Winery


Recensito da

Gianluca

L’Alchimista

Un DOC Treviso Brut Biologico e vegano con il suo bel profumo floreale e piacevole sapore mela. Ottimo in abbinamento a piatti vegan e cucina naturale

PerlageWinery per la sua linea Prosecchi Treviso DOC realizza Zharpì Prosecco Treviso nel gusto la sua freschezza, il Brut minerale di buon corpo.

Zharpì : Il nome scelto dalla cantina per questo vino parla della storia di queste terre e del valore che la cantina attribuisce alla  sostenibilità in viticoltura e alla cura dell’intero processo produttivo, fin dalla scelta del terreno più adatto a quella del singolo vitigno.

Con Zharpì Prosecco Treviso si vuole dar risalto alla territorialità del vino, alla lavorazione che si fa della vite e alla storia di questo territorio, Zharpì viene dal dialetto trevigiano e significa potare la vite.

PerlageWinery è portatore sostenibilità ambientale dedica infatti estrema cura nelle pratiche agronomiche in vigneto, nelle fasi di vinificazione e conservazione per offrire al cliente un vino di qualità ottenuto con la pratica di viticoltura biologica.

Un obiettivo importante che si è posta l’azienda è preservare la biodiversità del suolo, questo viene realizzato  permettendo la proliferazione degli organismi utili che contribuisco alla fertilità del terreno e alla pratica dell’inerbimento che mira alla conservazione della fertilità del terreno e a contenere l’erosione.

Un prosecco biologico DOC brut pulito e profumato, con note di fiori di campo e richiami di mela.

Anthony Gismondi on Wine Zharpì 89 points
Anthony Gismondi on Wine Zharpì 89 points

 

Scheda prodotto Prosecco Treviso Bio

Tipologia: Spumante Brut
Uve: Glera
Suolo: origine alluvionale
Altimetria : 50 m.s.l.m. esposizione sud
Vinificazione: In bianco con fermentazione a bassa temperatura e presa di spuma con metodo Martinotti (Charmat)
Grado Alcolico: 11% vol
In degustazione:
Vista                                         Giallo paglierino scarico con intensi riflessi verdi
Olfatto                                      Note di mela verde e fiori bianchi di campoa
Gusto                                        Armonico, minerale, di buon corpo
Temperatura di servizio    8 – 10 °C
Abbinamenti                         Ottimo con piatti a base di verdure

 

 

Formato

Bottiglia borgognotta da 750 ml

Reperibilità

Tempo di preparazione

Profilo organolettico

Vista: giallo paglierino scarico con intensi riflessi verdi
Olfatto: fruttato con ricordi di mela e fiori
Gusto: armonico, minerale di buon corpo

Note

Tempo di conservazione

12-18 mesi

Abbinamenti consigliati

Da provare con piatti etnici, perfetto per accompagnare ricette tipiche della cucina vegana, verdure grigliate e insalate delicate

Certificazione BIO

Controllato e certificato da Codex S.r.l.
Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-002
Operatore controllato n. 5127

Certificazioni

, , , , , ,

Riconoscimenti

Anthony Gismondi on Wine89 punti

Regione

Cantina Perlage

La storia di Perlage Winery nasce nel 1985, quando i 7 fratelli Nardi, il padre Tiziano e la madre Afra, hanno deciso di iniziare l'avventura dell'agricoltura e la viticoltura biologica, partendo dalla Riva Moretta, lo storico vigneto nel cuore del Prosecco Superiore Docg . Una scelta che ha portato Perlage ad essere, oggi, uno dei più rinomati produttori di vino biologico del Veneto , nonché tra le poche aziende che producono Prosecco biologico DOCG presenti all'interno del Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene . La cantina Perlage Winery ti può offrire una buona bottiglia di vino biologico è come una bella donna senza trucco. Non accusatemi subito di sessismo, potrei dire anche un bell'uomo, ma la metafora della donna senza trucco a me piace di più. Nella produzione vino biologico infatti non ci sono trucchi, ossia solfiti, che aiutino a proteggere e preservare il mosto prima ed di vino poi. Per fare un buon vino biologico si parte dalla programmazione della vigna i cui filari, mai troppo stretti, sono disposti in armonia con la terra per permettere all'acqua, al sole e ai naturali abitanti della vigna (animaletti e microorganismi) di creare il microclima per dell'uva ottimale, senza la necessità di ricorrere a concimazioni chimiche e antiparassitari sistemici. Questo vuol dire che per una vigna biologica fatta come si deve è necessario il doppio del lavoro e la resa in vino è considerevolmente minore. Se si è bravi, molto bravi, si ottiene però un prodotto molto ricco dal punto di vista salutistico, olfattivo e gustativo. Ben lo sa la famiglia Nardi, vera e propria pioniera e maestra in campo biologico, che con la sua bella cantina "Perlage Winery" persegue fin dal lontano 1985 l'ambientale ideale di un'armonia fra sostenibilità, salute dei consumatori e dei lavoratori in vigna e in cantina, promozione dell'area collinare Conegliano-Valdobbiadene e produzione di ottimi ed interessanti Prosecchi DOC e DOCG e buoni vini da tavola.

0

SU

it_IT