Trentino D.O.C. Rebo

Trentino D.O.C. Rebo

da Maso Salengo

11,60

Trentino D.O.C. Rebo 2017

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Recensito da

Gianluca

L’Alchimista

La creazione di un nuovo vitigno. Nel 1948 Rebo Rigotti, illustre enologo e sperimentatore trentino, creò in primavera degli incroci con polline di Teroldego su fiori di Merlot. In autunno raccolse i grappoli delle piante Merlot impollinate e piantò tanti vinaccioli degli acini. Dopo 18 anni di studi e selezioni su queste piante, ne scelse una che gli sembrò la migliore. Questa porta il suo nome: Rebo. Maso Salengo coltiva dal 1975 questa vite che racchiude in sè il meglio del Merlot e del Teroldego. Ne deriva un vino dal colore rosso intenso, equilibrato, dal profumo delicatamente erbaceo con note di prugnolo. Un vino decisamente interessante, piacevole, che ben si abbina a formaggi, carni rosse e selvaggina.
COD: MSSTN01RBVRS01 Categorie: ,

Vitigno: Rebo

Fermentazione in acciaio

Maturazione in botte vecchia grande da 5 ettolitri

Annata 2017

Micro-ossigenazione naturale

Gradazione alcolica: 13% vol

Formato

Bottiglia da 750 ml

Reperibilità

Tempo di preparazione

Regione

Recensioni dei clienti
0
Valutazioni 0
5 Stella
0%
4 Stella
0%
3 Stella
0%
2 Stella
0%
1 Stella
0%
Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Scrivi una recensione del cliente

Puoi essere il primo a commentare “Trentino D.O.C. Rebo”

Maso Salengo

Nei primi del novecento nei villaggi rurali della valle dell'Adige dove non c'erano ancora negozi né trattorie, quando il vino era pronto e il viticoltore ben disposto, veniva attaccato un ramo di edera sul portone della cantina. Quello era il segnale al quale via via rispondevano i vicini con un bicchiere, una bottiglia e una sedia. Nel cortile si organizzava così una mescita in un contesto di convivialità. In questo modo vendeva il suo vino a Volano, paesino vicino a Trento, il bisnonno di Giuseppina e Paolo.
Oggi i due giovani viticoltori con il tesoro dell'esperienza a loro tramandata, con fresco entusiasmo e moderne tecnologie, sono riusciti ad ottenere degli eccellenti vini sia bianchi che rossi, espressione di quella meravigliosa terra, argillosa perché un tempo alluvionata dall'Adige, tra le colline di Trento e le rive settentrionali del lago di Garda.

0

SU