Kit “A tavola con Bacco” – Pesti

Kit “A tavola con Bacco” – Pesti

da Bacco

25,00

Cofanetto regalo per pasta al pistacchio

 

Scopri come funziona foodaloo.it

Prodotto temporaneamente esaurito

Informami quando l'articolo è disponibile.

Recensito da

Gianluca

L’Alchimista

Il Kit è un’idea simpatica e golosa per un regalo originale. Contiene tutto il necessario per una splendida pasta al pistacchio: una confezione da 500 g di Busiate al pistacchio (Busiate sono dei tipici maccheroni siciliani attorcigliati), pesto al pistacchio in olio evo, granella di pistacchio e inoltre un pesto di mandorla ed il ricettario “A Tavola con Bacco”. Fatevi questo regalo!

“A Tavola con Bacco” è una simpatica scatola regalo per i “pistacchio addicted” e Bacco ha pensato a tutti: sia a chi ama le coccole dolci sia a chi preferisce il salato.

Questa versione è dedicata agli amanti della pasta, infatti l’elegante cofanetto bianco e rosso, che rimanda all’idea di una “ventiquattr’ore dello chef”, contiene tutto il necessario per realizzare un ottimo piatto di pasta al pistacchio, più un campione assaggio di pesto di mandorla.

Contenuto:

Una confezione di pasta artigianale al pistacchio da 500 g,
Un vasetto di pesto alla brontese 70% da 190 g,
Una busta di granella di pistacchio da 100 g,
Un vasetto di pesto di mandorla da 90 g,
Il ricettario “A Tavola con Bacco”.

Stupisci i tuoi amici con questo fantastico kit regalo!

Contenuto della confezione

1. Busiate pasta artigianale al pistacchio – Confezione da 500 g,
2. Pesto alla brontese 70% – Vasetto da 190 g,
3. Granella di pistacchio – Busta da 100 g,
4. Pesto di mandorla – Vasetto da 90 g,
5. Ricettario "A Tavola con Bacco".

Reperibilità

Tempo di preparazione

Busiate pasta artigianale al pistacchio

La Busiata è un formato di pasta tipico delle tavole del trapanese che prende il nome dallo stelo sottilissimo (busa) di una pianta tipica della macchia mediterranea usato per dare a questa pasta fresca la caratteristica forma a spirale.
In questa versione di Bacco al classico impasto con grani duri siciliani viene aggiunto il 10% di
Ingredienti: semola di GRANO duro, PISTACCHIO 10%, acqua

Pesto alla brontese 70%

Tutto il sapore dell'Etna in un vasetto da 190 g. Pistacchio sgusciato e poi lavorato con l'aggiunta di sale, pepe e olio extravergine d'oliva. Ideale, oltre che come condimento per la pasta, anche per preparare bruschette e per arricchire secondi piatti a base di carne.
Ingredienti: PISTACCHIO 70%, olio extravergine d'oliva, sale, pepe.

Granella di pistacchio

Si ottiene tritando i pistacchi sgusciati fino ad ottenere una granella dalla forma irregolare e dalla colorazione intensa. Ideale come base per la preparazione di torte e dolci in genere, è perfetta anche per arricchire di gusto e colore primi e secondi piatti, sia di carne che di pesce
Ingredienti: 100% PISTACCHIO

Pesto di mandorla

Il pesto di mandorle è una rielaborazione del pesto alla brontese e costituisce la base per il pesto alla trapanese, tipica ricetta siciliana inserita tra i "prodotti agroalimentari tradizionali siciliani". Si presta ad essere utilizzato come condimento per primi piatti, bruschette e preparati a base di carne.
Ingredienti: MANDORLA 65%, olio extravergine d'oliva, sale, pepe.

Certificazioni

, ,

Regione

Recensioni dei clienti
0
Valutazioni 0
5 Stella
0%
4 Stella
0%
3 Stella
0%
2 Stella
0%
1 Stella
0%
Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Scrivi una recensione del cliente

Puoi essere il primo a commentare “Kit “A tavola con Bacco” – Pesti”

Bacco

Nel mio ultimo viaggio in Sicilia sono passato a trovare il mio amico Giuseppe a Bronte, città molto famosa per i suoi pistacchi. Siamo alle falde dell'Etna, sul versante sud occidentale e Giuseppe mi ha portato alla pistacchiera di famiglia. In questa collina di terra lavica tra gli alberelli di pistacchio mi ha raccontato con passione la storia e la produzione di questi preziosi frutti: «nella Genesi Giacobbe porta in dono dei pistacchi al faraone, anche la regina di Saba aveva una piantagione riservata a lei e ai suoi cortigiani. Nabocodonosor II li faceva coltivare nei giardini pensili di Babilonia per sua moglie Amytis. Poi greci, i romani... gli arabi che diffondono la coltivazione in Sicilia, ed ancora oggi noi chiamamo frastuca il pistacchio dal loro termine fustuq»

Il Pistacchio di Bronte: orgoglio e tradizione, un prodotto unico per dolcezza e brillantezza di colore, raccolto a mano solo ogni due anni, alla base della pasticceria siciliana e vanto di questa meravigliosa terra.

Poi Giuseppe mi ha portato alla Bacco, la ditta artigiana del sig. Claudio Luca per la quale lavora e che trasforma i migliori pistacchi di Bronte in stupendi dolci, creme e pesti. E lì mi si è aperto un mondo di prodotti eccezionali…

0

SU