fbpx
Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

da Testa Conserve

16,70

Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

Pescatori da 200 anni, la famiglia Testa pesca con la propria flotta il pesce azzurro e lo trasforma direttamente nel proprio stabilimento in modo da garantirne la massima qualità. 

Assapora le sgombro del mare Tirreno lavorato a mano che riposano in olio extra vergine IGP Sicilia, non gettare l’olio utilizzalo per preparare i tuoi spaghetti aglio e olio.

Il mare in tavola!

vaso da 290 g netto – sgocciolato 210 g

 

 

 

 

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Vedi anche gli altri prodotti di Testa Conserve


COD: TSTCT01TNL033 Categorie: ,
Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

Assaggiato da

Gianluca

L’Alchimista

Come tutti i prodotti Testa conserve, anche gli sgombri vengono pescati dalle navi Testa e lavorate immediatamente nel proprio laboratorio. Conservate in olio extravergine di oliva biologico Sicilia IGT o in olio girasole bio, sono una genuina bontà. Un’idea per un antipasto o stuzzichino che raccoglie in se tutti i profumi del mare

Radici profonde legano la famiglia dei Testa alla pesca e al piccolo borgo marinaro siciliano di Ognina, la storia della famiglia risale almeno a due secoli fa e solca i mari di Sicilia con le sue barche alla ricerca del pesce azzurro ed è qui che vengono prodotti i Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

L’impegno dell’azienda in campagne di studio e lavoro in campo marino. Futura prima, la nave della Famiglia
pesca il pesce azzurro nei mari siciliani  tutto l’anno: sarde, sgombri, sugarelli, boghe attorno alle Eolie,
e le acciughe, soprattutto tra maggio e luglio, nello Ionio. Per ottenere un prodotto buono e sano, tra la pesca e l’inizio del processo di conservazione passano meno di ventiquattr’ore.

Sgombro in olio extra vergine di oliva bio IGP 290 g

Una filiera cortissima e un lavoro circolare per la famiglia, che si occupa quindi della conservazione e della trasformazione del tonno rosso e del pesce azzurro nel suo stabilimento di Capo Passero.  Questo garantisce un’elevato standard di qualità. Nino Testa forte della sua passione e conoscenza del mare e della lunga tradizione di famiglia ha scelto di creare artigianalmente conserve di mare da pesca sostenibile. Alla continua ricerca di ricette e tradizioni del passato ha dato vita a vere specialità a base di pesce azzurro, di ottimi sapori e valori nutrizionali. E’ il caso del Sugarello (Suro), o della la Boga, e dei più noti Sgombri e Alici. Materia prima sottomano del mare di Sicilia e collaborazione con lo chef bistellato Ciccio Sultano che ha creato ricette ad esaltare ciò che la natura crea rendendole esperienze di gusto!

I filetti di sgombro sono cotti a vapore e lavorati a mano, posti in uno specifico contenitore di vetro, chiuso dopo colmatura con il liquido di governo.

Peso 0,320 kg
Formato

vaso da 290 g netto- sgocciolato 210 g

Tempo di preparazione

Ingredienti in etichetta

Filetti di sgombro (Scomber scombrus) 72%, olio extravergine di oliva "IGP Sicilia" bio 27%, sale marino. Può contenere lische.

Valori nutrizionali medi per 100 g di prodotto

KCal 197 / Kj 825
Grassi 10,7 g
di cui acidi grassi saturi 1,7 g
Proteine 25,2 g
Fibre < 0,1 g
Sale 2,0 g

Tempo di conservazione

Lotto e TMC vedi tappo della confezione

Modalità di conservazione

Da conservare in luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di calore e raggi solari diretti.
Dopo l'apertura conservare in frigorifero e consumare entro 5 giorni.

Regione

Testa Conserva

Anno 1381: una impressionante eruzione dell'Etna rimodella una parte della costa a nord di Catania. L'antico ed importante porto di Ulisse viene riplasmato nel piccolo e pittoresco porticciolo di Ognina , alle foci del fiume Lognina. Questo porticciolo situato in uno dei tratti di costa più belli della Sicilia. Questo è lo scalo da dove da 200 anni la famiglia Testa mette a mare le proprie barche per la pesca del pesce azzurro e del tonno . Le barche antiche a vela di legno hanno lasciato il posto a barche a motore negli anni '50 del secolo scors. Venti anni dopo sono arrivate le grandi navi moderne in acciaio e forti di questa tradizione e passione è nata la linea Testa Conserve.

Le conserve di mare

Da allora a quella del pesce azzurro si è affiancata la pesca al tonno rosso . Il tonno rosso è una specie marina protetta. La sua pesca è possibile solo combinando insieme 3 aspetti: conoscenza del mare e delle sue correnti, amore per il territorio e la fauna ittica e trasparente e piena osservanza delle leggi vigenti. Infatti dall'Atlante, la nave lunga 42 metri attrezzata alla pesca del tonno rosso. A bordo la presenza di un'osservatore dell'ICCAT (organizzazione mondiale per la tutela delle specie), viene comunicato al Ministero Delle Risorse Agricole Alimentari in tempo reale la cattura di ogni singolo esemplare. Questo per non superare mai le quote assegnate ad ogni singola impresa. Tengo a ribadire che nonostante le moderne tecnologie ed attrezzature impiegate la pesca al tonno rosso rimane una pesca artigianale. Una pesca non intensiva che si svolge ogni anno tra i mesi di maggio e giugno, per 30 giorni. I tonni sono catturati con reti di circuizione. Dopo aver raggiunto la maturità, ovvero tra 2 e 4 anni e almeno 15 kg di peso, vengono poi in grandi vasche di 50 metri di diametro e profonde 30 nel canale di Sicilia. Qui vengono alimentati esclusivamente a pesce azzurro fino al momento della macellazione. Nel 2017 nasce la linea Testa Conserve: una linea di prodotti ittici di altissima qualità. esclusivamente pescati con le proprie barche e prodotti in modo virtuoso e biosostenibile e presentati in un packaging elegante ed esclusivo. Il mare in tavola!

it_IT