fbpx
Sgajo Prosecco Treviso BIO Extra Dry

Sgajo Prosecco Treviso BIO Extra Dry

da Perlage Winery

8,00

Prosecco Treviso DOC biologico: l’Esuberante!

Spumante Extra Dry dalla vendemmia 2013 certificato biologico

Bottiglia da 750 ml

International V-Label EU

certificazione B corporation

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Vedi anche gli altri prodotti di Perlage Winery


Recensito da

Gianluca

L’Alchimista

È un prosecco facile ed immediato! Un DOC Treviso Extra Dry Biologico e vegano con un bel perlage, un ottimo profumo floreale e piacevole sapore di pera e mela gialla. Il suo equilibrio tra acidità e dolcezza lo rende perfetto come aperitivo così come da tutto pasto. Il primo prosecco vegano di casa Perlage.

Perlage per la sua linea Prosecchi Treviso DOC realizza Sgajo sia nel gusto e nel colore la sua freschezza, l’Extra Dry aromatico e amabile.

Fin dalla vendemmia del 2013 certificato vegano, nel processo di chiarifica vengono utilizzate proteine di origine vegetale anziché di origine animale.

Un prosecco fragrante e di facile beva, ottimo come aperitivo o come vino da tutto pasto.

Scheda prodotto Prosecco Treviso Bio

Tipologia: Spumante Extra Dry
Uve: Glera
Suolo: origine alluvionale
Altimetria : 250 m.s.l.m. esposizione sud
Vinificazione: In bianco con fermentazione a bassa temperatura e presa di spuma con metodo Martinotti (Charmat)
Grado Alcolico: 11% vol
In degustazione:
Vista                                         Giallo paglierino scarico con intensi riflessi verdi
Olfatto                                      Fruttato con ricordi di mela gialla e pera
Gusto                                        Fresco, armonico, di buon corpo, lungo e persistente
Temperatura di servizio    8 – 10 °C
Abbinamenti                         Ottimo con piatti a base di verdure e piatti orientali

 

FALSTAFF WINE SCORES
FALSTAFF 2020 88 PUNTI

MUNDUS VINI 2017 SILVER MEDAL

Formato

Bottiglia borgognotta da 750 ml

Reperibilità

Tempo di preparazione

Profilo organolettico

Vista: giallo paglierino scarico con intensi riflessi verdi
Olfatto: fruttato con ricordi di mela gialla e pera
Gusto: fresco, armonico, di buon corpo, lungo e persistente

Note

Tempo di conservazione

12-18 mesi

Abbinamenti consigliati

Da provare con piatti etnici, perfetto per accompagnare ricette tipiche della cucina vegana, verdure grigliate e insalate delicate

Certificazione BIO

Controllato e certificato da Codex S.r.l.
Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-002
Operatore controllato n. 5127

Certificazioni

, , , , , ,

Riconoscimenti

CWSA 2014: Medaglia d'argento
Mundus Vini Biofach 2015: 84 punti
Mundus Vini Biofach 2016: 84 punti
Sakura Japan’s Women Awards: Medaglia d'oro
Wine Enthusiast 2017: 87 punti
Mundus Vini Biofach: Medaglia d'argento
Falstaff Sparkling Wine 2019: 87 punti

Regione

Cantina Perlage

La storia di Perlage Winery nasce nel 1985, quando i 7 fratelli Nardi, il padre Tiziano e la madre Afra, hanno deciso di iniziare l'avventura dell'agricoltura e la viticoltura biologica, partendo dalla Riva Moretta, lo storico vigneto nel cuore del Prosecco Superiore Docg . Una scelta che ha portato Perlage ad essere, oggi, uno dei più rinomati produttori di vino biologico del Veneto , nonché tra le poche aziende che producono Prosecco biologico DOCG presenti all'interno del Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene . La cantina Perlage Winery ti può offrire una buona bottiglia di vino biologico è come una bella donna senza trucco. Non accusatemi subito di sessismo, potrei dire anche un bell'uomo, ma la metafora della donna senza trucco a me piace di più. Nella produzione vino biologico infatti non ci sono trucchi, ossia solfiti, che aiutino a proteggere e preservare il mosto prima ed di vino poi. Per fare un buon vino biologico si parte dalla programmazione della vigna i cui filari, mai troppo stretti, sono disposti in armonia con la terra per permettere all'acqua, al sole e ai naturali abitanti della vigna (animaletti e microorganismi) di creare il microclima per dell'uva ottimale, senza la necessità di ricorrere a concimazioni chimiche e antiparassitari sistemici. Questo vuol dire che per una vigna biologica fatta come si deve è necessario il doppio del lavoro e la resa in vino è considerevolmente minore. Se si è bravi, molto bravi, si ottiene però un prodotto molto ricco dal punto di vista salutistico, olfattivo e gustativo. Ben lo sa la famiglia Nardi, vera e propria pioniera e maestra in campo biologico, che con la sua bella cantina "Perlage Winery" persegue fin dal lontano 1985 l'ambientale ideale di un'armonia fra sostenibilità, salute dei consumatori e dei lavoratori in vigna e in cantina, promozione dell'area collinare Conegliano-Valdobbiadene e produzione di ottimi ed interessanti Prosecchi DOC e DOCG e buoni vini da tavola.

0

SU

it_IT