fbpx
Pinot Grigio D.O.C. BIO Perlage

Pinot Grigio D.O.C. BIO Perlage

da Perlage Winery

5,50

Pinot Grigio delle Venezie D.O.C. biologico

Medaglia d’oro Mundus Vini Biofach 2019

Medaglia d’oro The Drinks Business 2018

Bottiglia da 750 ml

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Vedi anche gli altri prodotti di Perlage Winery


Assaggiato da

Gianluca

L’Alchimista

un vino che è espressione del suo vitigno 100% Pinot Grigio, fruttato con un sentore di miele, armonico un ottimo abbinamento con un antipasto e naturalmente un buon risotto.

Perlage produce Pinot Grigio D.O.C. Biologico  da uve prodotte esclusivamente nell’Area delle Tre Venezie, ottenendo un vino con intense note organolettiche.

Scheda prodotto Pinot Grigio delle Venzie D.O.C. :

Tipologia: Vino bianco
Uve: Pinot Grigio
Suolo: Origine alluvionale
Altimetria : 50 m.s.l.m. esposizione sud
Vinificazione: In bianco
Grado Alcolico: 12% Vol
In degustazione:
Vista                                           Giallo paglierino
Olfatto                                         Fruttato caratteristico con note che richiamano la noce e la frutta                                                                tropicale                                                       
Gusto                                         sapore pieno e persistente
Temperatura di servizio    10-12 °C
Abbinamenti                          Aperitivi, risotti e pesci delicati

Ivo-Nardi-e-la-Medaglia-dOro-Mundus-Vini-Biofgach

Seconda medaglia d’oro per il Pinot Grigio delle Venezie che si è aggiudicato il podio a Mundus Vini Biofach 2019, il concorso internazionale del vino biologico che si è svolto  a Norimberga.

Si tratta di importante riconoscimento per Perlage , un risultato che ripaga del lavoro costante in vigna e in cantina nel massimo rispetto dell’ambiente e del territorio e premia un’etichetta nata da un’ottima annata in un territorio vocato per la coltivazione di questo vitigno.

Il Pinot Grigio di Perlage si distingue per il perfetto bilanciamento tra sapidità, tenore zuccherino e acidità ed è caratterizzato da un retrogusto persistente e aromi di frutta tropicale.

Formato

Bottiglia bordolese da 750 ml

Reperibilità

Tempo di preparazione

Profilo organolettico

Vista: giallo paglierino con sfumature ramate appena percettibili
Olfatto: frutta tropicale, melone e un leggero sentore di miele
Gusto: acidulo, di buona struttura e finezza, persistente

Note

Tempo di conservazione

18 mesi

Abbinamenti consigliati

Si sposa egregiamente con antipasti, risotti e primi piatti a base di erbe spontanee; particolarmente adatto ad accompagnare piatti di pesce e carni bianche

Certificazione BIO

Controllato e certificato da Codex S.r.l.
Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-002
Operatore controllato n. 5127

Certificazioni

, , , , ,

Riconoscimenti

Decanter World Wine Award 2011: Medaglia di bronzo
Mundus Vini 2013: Silver medal
Mundus Vini Biofach 2014: 84 punti
Wine System AG 2014: 88 punti
Mundus Vini Biofach 2015: 82 punti
The Drink Business Pinot Grigio Masters 2018: Medaglia d'argento
The Drink Business Pinot Grigio Masters 2019: Medaglia d'argento

Regione

Cantina Perlage

La storia di Perlage Winery nasce nel 1985, quando i 7 fratelli Nardi, il padre Tiziano e la madre Afra, hanno deciso di iniziare l'avventura dell'agricoltura e la viticoltura biologica, partendo dalla Riva Moretta, lo storico vigneto nel cuore del Prosecco Superiore Docg . Una scelta che ha portato Perlage ad essere, oggi, uno dei più rinomati produttori di vino biologico del Veneto , nonché tra le poche aziende che producono Prosecco biologico DOCG presenti all'interno del Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene . La cantina Perlage Winery ti può offrire una buona bottiglia di vino biologico è come una bella donna senza trucco. Non accusatemi subito di sessismo, potrei dire anche un bell'uomo, ma la metafora della donna senza trucco a me piace di più. Nella produzione vino biologico infatti non ci sono trucchi, ossia solfiti, che aiutino a proteggere e preservare il mosto prima ed di vino poi. Per fare un buon vino biologico si parte dalla programmazione della vigna i cui filari, mai troppo stretti, sono disposti in armonia con la terra per permettere all'acqua, al sole e ai naturali abitanti della vigna (animaletti e microorganismi) di creare il microclima per dell'uva ottimale, senza la necessità di ricorrere a concimazioni chimiche e antiparassitari sistemici. Questo vuol dire che per una vigna biologica fatta come si deve è necessario il doppio del lavoro e la resa in vino è considerevolmente minore. Se si è bravi, molto bravi, si ottiene però un prodotto molto ricco dal punto di vista salutistico, olfattivo e gustativo. Ben lo sa la famiglia Nardi, vera e propria pioniera e maestra in campo biologico, che con la sua bella cantina "Perlage Winery" persegue fin dal lontano 1985 l'ambientale ideale di un'armonia fra sostenibilità, salute dei consumatori e dei lavoratori in vigna e in cantina, promozione dell'area collinare Conegliano-Valdobbiadene e produzione di ottimi ed interessanti Prosecchi DOC e DOCG e buoni vini da tavola.

0

SU

it_IT