Pesche all’amaretto o Persi pien

Pesche all’amaretto o Persi pien

da Granda Tradizioni

6,00

Ricetta tipica piemontese a base di pesche e amaretti

Vasetto da 300 g

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità
COD: GRNCN01GTF025 Categoria:

Assaggiato da

Gianluca

L’Alchimista

Le pesche all’amaretto sono una golosità tipica della cucina piemontese. Preparate con pochi e semplici ingredienti, di ottima qualità, queste Persi pien di Granda Tradizioni sono di una bontà unica, ideali da servire come dessert o anche per guarnire torte, gelati e frutta.

Formato

Vasetto da 300 g

Reperibilità

Tempo di preparazione

Ingredienti in etichetta

Pesche 56%, amaretti 13% ( zucchero, mandorle di albicocca 20%, albume d'UOVO, LATTOSIO e proteine del LATTE, agente lievitante: carbonato acido di sodio, aroma naturale), zucchero, cacao in polvere, vanillina, sciroppo di glucosio-fruttosio, correttore di acidità: acido citrico

Allergeni

Latte, lattosio, uovo UOVO, LATTE

Avvertenze

Può contenere tracce di frutta a guscio, glutine e soia

Valori nutrizionali medi per 100 g

Energia 640 kJ/151 kcal
Grassi 2,0 g
di cui acidi grassi saturi 0,5 g
Carboidrati 31 g
di cui zuccheri 30 g
Proteine 1,7 g
Sale 0,02 g

Tempo di conservazione

24 mesi

Modalità di conservazione

Dopo l'apertura conservare in frigorifero

Regione

Recensioni dei clienti
0
Valutazioni 0
5 Stella
0%
4 Stella
0%
3 Stella
0%
2 Stella
0%
1 Stella
0%
Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Scrivi una recensione del cliente

Puoi essere il primo a commentare “Pesche all’amaretto o Persi pien”

Granda Tradizioni

"Granda" era il nome usato per indicare praticamente la provincia di Cuneo, territorio delle Langhe che si snoda tra il mar Ligure, Montecarlo, la Savoia e Torino. Qui tra le Alpi ed il mare si snodava una delle più importanti vie del sale ed in passato innumerevoli sono stati i mercanti, soprattutto di acciughe, che l'hanno solcata. Provincia "Granda" per la sua notevole estensione (la quarta in Italia) ma anche per la ricchezza dei prodotti della sua terra che comprendono oltre ad ortaggi e frutta anche castagne, funghi, nocciole e tartufi.

Qui il signor Sergio Luciano nel suo laboratorio artigianale, oltre a sughi particolari e delicati come il ragù di fagiano e i dolci della tradizione piemontese come lo zabajone e le pesche all'amaretto, ha creato una linea biologica di pesti, sughi e verdure di altissima qualità lavorate lo stretto necessario  per esaltare al massimo i sapori dei vari ingredienti. Il suo motto è: il ritorno alle origini è il nostro modo di proiettarci verso il futuro! Così per esempio nel suo pesto alla Genovese, nella crema di noci o nella composta di albicocche si sentono la bontà dei prodotti e si avverte la sapienza di una lavorazione rispettosa della tradizione contadina.

0

SU