fbpx
Pecorino bagnolese stagionato misto aromi

Pecorino bagnolese stagionato misto aromi

da MilkCoop

11,9046,60

Pecorino bagnolese stagionato misto aromi; insaporito con olio EVO, cipolla, aglio, erba cipollina, erba peperina, timo, menta, rosmarino, peperoncino piccante, prodotto con solo latte fresco ovino Campano della razza autoctona della Malvizza

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Vedi anche gli altri prodotti di MilkCoop


Assaggiato da

Simona

L’Esploratrice

Grazie all’opera di un gruppo di allevatori si sta facendo un grande lavoro di preservazione della pecora bagnolese una razza autoctona del territorio irpino, la cosiddetta “Malvizza” oggi, in via di estinzione. La Malvizza cresce allo stato semi brado nella zona dei Monti Picentini e si alimenta in modo naturale in mezzo alla natura. Nutrendosi delle preziose erbe spontanee ricche di essenze. Questo pecorino viene lavorato interamente a latte fresco secondo metodi rigorosamente tradizionali una volta disposto in forma, viene stagionato e arricchito di olio di oliva extravergine e di un misto di erbe aromatiche di zona ritroviamo il timo, l’erba cipollina, il peperoncino, il rosmarino e l’erba peperina. La stagionatura è di circa 9 mesi. La pasta è compatta, di un bel giallo paglierino e con occhiatura fine, In bocca si avvertono note di burro e erbe e leggera speziatura. In bocca il sapore è intenso, da provare in un bel tagliere.

Grazie alla particolare razza ovina autoctona, la pecora Bagnolese, che si trova nelle aree che circondano Bagnoli Irpino e i Monti Picentini, l’azienda casearia Milk Coop produce un pecorino bagnolese stagionato misto aromi davvero eccezionale.

La specialità del prodotto è data proprio dall’utilizzo del latte di pecora Malvizzala quale viene lasciata allo stato brado o semi-brado ed è libera di nutrirsi di alimenti del tutto naturali: fieno di sulla, erba medica ed innumerevoli essenze dei prati irpini e sanniti.

Il latte di pecora bagnolese è ricco di nutrienti che vengono trasferiti al pecorino bagnolese stagionato misto aromi ottenuto.

Si tratta di un formaggio dal sapore e dal profumo robusto, deciso e penetrante. Pertanto, alcuni lo servono con miele di castagno, confetture e fichi secchi.

Un’azienda che ha radici antiche, che tramanda la lavorazione del latte di generazione in generazione.

Era il 1800 quando tutto ebbe inizio. Da allora sono passati oltre 200 anni e l’Azienda Agricola Nigro si è trasformata nella Cooperativa Milk Coop, unendosi con 8 soci che conferiscono giornalmente per la produzione del formaggio pecorino il latte della pecora Bagnolese e per la produzione di altre tipologie di formaggi stagionati e freschi il latte di mucca proveniente dai pascoli irpini e sanniti.

Sono passati gli anni ma la filosofia è rimasta sempre lo stessa: “mantenere la lavorazione casearia come vuole la tradizione, mirando sempre più a migliorare le antiche tecniche di produzione”.

Il latte della Cooperativa Milk Coop proviene da razze autoctone campane, cresciute con il massimo rispetto della loro natura. Negli allevamenti della Cooperativa vengono rispettati i tempi ed i ritmi di vita degli animali che sono lasciati liberi di scegliere fra innumerevoli erbe spontanee dei loro pascoli. Questa biodiversità apporta al latte da loro donato proprietà organolettiche e sensoriali davvero uniche.

Per tale motivo i formaggi scamosciatistagionati e freschi prodotti dalla Cooperativa Milk Coop sono stagionali a Km 0.

Peso 1,800 kg
Conservazione

Quanto si conserva? Vedi etichetta
Come si conserva? Conservare in luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce e dal calore

Ingredienti

Latte fresco ovino campano, sale, caglio, misto aromi (olio EVO, cipolla, aglio, erba cipollina, erba peperina, timo, menta, rosmarino, peperoncino piccante)

Valori nutrizionale per 100 g

Energia Kj: 1972
Energia Kcal: 475
Grassi: 38,00 g di cui saturi: 22,50 g
Carboidrati: 1,2 g di cui zuccheri: 0,2 g
Fibre: 0,2 g
Proteine: 32,0 g
Sale: 1,8 g

LatteCoop

Per esprimere Milk Coop andiamo subito al punto: qui il KM zero non è un ossessione o una moda del momento, qui è l'unica modalità possibile. La loro storia risale a più di 200 anni quando inizialmente fu creata l'Azienda Agricola Nigro, successivamente, unendo le forze 8 soci, si è trasformata in Coopertiva. L'obiettivo che si sono dati un obiettivo allo stesso tempo molto semplice importante: oltre la produzione di pecorino da latte della pecora Bagnolese la cosiddetta “Malvizza”.La Cooperativa che la lavorazione di formaggi sia freschi che stagionati come il caciocavallo e la ricotta secca, tradizionali del territorio, afferendo ogni giorno il proprio latte vaccino di mucche che pascolano libere sui pascoli dell'Irpinia e del Sannio, territori vocati storicamente all'allevamento. Un altro aspetto fondamentale è tramandare le tradizioni e ritrovare al consumatore sapori, aromi, gusti e genuinità del passato. In primis il latte da razze autoctone campane che racchiude in sé i profumi delle erbe spontanee tipiche dei pascoli del territorio che ritroveremo nelle nostre tavole. A maggior garanzia di qualità, l'associazione ha creato un proprio marchio ed un disciplinare di produzione e ne tutela il rispetto delle norme. Milk Coop sotto l'occhio vigile del Mastro Casaro Pasquale Nigro produce i propri prodotti con le antiche tecniche di lavorazione rispettose dei giusti ritmi che porteranno a produrre il “buon formaggio” vera e propria esperienze sensoriale e di gusto ormai rari da provare!

0

SU

it_IT