Patanegra de Bellota “Cinta Negra”

Patanegra de Bellota “Cinta Negra”

da Garrudo

250,00

Prosciutto di spalla da suino 100% razza iberica
Paleta disossata da 2,5 kg

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità
COD: GRDES01PTNCN01 Categoria:

Recensito da

Gianluca

L’Alchimista

Per la legislazione spagnola ogni suino di razza iberica è contrassegnato da un sigillo posto alla caviglia dell'animale ancora in vita che ne contraddistingue la purezza della razza. Il sigillo nero, o cinta negra in spagnolo, indica che sia il padre sia la madre sono di pura razza iberica. Bellota (che in spagnolo significa ghianda) sta a significare che il maiale ha pascolato allo stato brado nutrendosi esclusivamente di ghiande, pascolo ed erbe di campo. Grazie a questi presupposti, il prosciutto di spalla di Patanegra cinta nera presenta una carne ricca di vitamine E e B, di grassi insaturi (colesterolo buono) e di minerali. La spalla di animali allevati allo stato brado è meno carnosa della coscia, ma più saporita grazie alla maggiore tonicità dei muscoli dovuta al continuo movimento alla ricerca del cibo. Ha un sapore molto intenso e particolare e ha la caratteristica di sciogliersi in bocca. È un prodotto più che eccezionale, è il miglior prosciutto al mondo!

Il prosciutto Patanegra è un’incomparabile esperienza gusto-olfattiva che difficilmente si riesce a dimenticare, le sue carni sono di colore rosso intenso e presentano infiltrazioni di grasso di colore bianco rosato che le donano un sapore intenso, estremamente profondo e lungo.
È ottenuto da maiali di razza 100% iberica allevati in libertà nelle riserve naturali della regione sud-occidentale della Spagna, con un’alimentazione vegatale basata prevalentemente su ghiande. Il risultato è una carne dalle straordinarie proprietà nutrizionali, ricca di vitamine del gruppo B, di vitamina E e di minerali quali calcio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, sodio, oltre che di grassi insaturi, il cosiddetto colesterolo “buono”. Presenta inoltre una concentrazione di aminoacidi essenziali per ogni grammo di proteina molto più elevata rispetto alla carne di altre razze. Infine, grazie al processo di proteolisi che si verifica durante la stagionatura, l’indice di digeribilità raggiunge livelli che oscillano tra l’85% e il 100%.
La stagionatura, che va dai 24 ai 30 mesi, garantisce un aroma elegante, raffinato e allo stesso tempo intenso e persistente.

Formato

Spalla (paleta) disossata da 2,5 kg

Reperibilità

Tempo di preparazione

Valori nutrizionali medi per 100 g

Energia 375 kcal
Grassi 22,4 g
Carboidrati 0,10 g
Proteine 43,2 g
Sodio 1110 mg
Fosforo 157,5 mg
Vitamina B12 15,68 µg
Vitamina E 11 µg
Calcio 27,08 mg
Ferro 3,35 mg
Magnesio 157,5 mg
Potassio 153 mg

Modalità di conservazione

Conservare ad una temperatura di 10-18 °C e coprire la sbucciatura del prosciutto con uno
straccio da cucina o un sacco di cartone

Consigli di degustazione

Servire a 21-23 °C, tagliare la spalla a fette sottili che si sciolgano in bocca; non ammucchiare le fette sul piatto per evitare che s'incollino l'una sull'altra

Abbinamenti consigliati

Ottimo con pane, pomodoro ed olio d'oliva; si consiglia l'abbinamento con i seguenti vini: prosecco, spumante, champagne, vini leggeri e giovani, vini rossi riserva e crianza, sono invece sconsigliati i vini dolci e con forti note fruttate e floreali

Spedizione

Le spedizioni dei prodotti deperibili, che necessitano di essere conservati a temperatura controllata, sono effettuate nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì. Per ordini effettuati dal giovedì alla domenica la spedizione avverrà nella settimana successiva, onde evitare giacenze nei giorni di sabato e domenica e conseguente rischio di alterazione degli alimenti

Nazione

Spagna

Garrudo

Qual è il prosciutto crudo più famoso e buono al mondo?
Noi in Italia abbiamo dei fantastici e rinomati prosciutti, ma se parliamo del "Prosciutto" per eccellenza, dobbiamo ahimè mettere da parte i campanilismi e rivolgere lo sguardo al cuore della penisola iberica e precisamente alla catena montuosa Sierra de Gredos y Bejar tra le province di Avila e Salamanca. In questa zona della Spagna centro-occidentale la produzione di prosciutto di Patanegra risale ben al XVI secolo e oggi come allora i suini pascolano liberi nella "deseha", un bosco di lecci e querce, dove si nutrono di ghiande (bellotas), pascolo ed erbe aromatiche. La loro alimentazione naturale, il grasso nei muscoli per il continuo movimento e la purezza di questa razza di origine selvaggia e mediterranea rendono i prosciutti Patanegra unici per sapore, profumo e consistenza.
Noi siamo andati a scovare ad Avila la migliore azienda produttrice di prosciutti, la Garrudo Benito S.L., un'azienda familiare pluripremiata che da generazioni si dedica alla lavorazione di carni suine sia Iberico (Patanegra) che Serrano, seguendo un rigidissimo protocollo di garanzia di
qualità. Nel 2016 il loro Patanegra è stato proclamato "el mejor jamón iberico de bellota".

0

SU