Confezione degustazione di miele Montaldo Langhe

Confezione degustazione di miele Montaldo Langhe

da Montaldo Langhe

13,00

Collezione di 5 vasetti di miele da 40 g in un’esclusiva scatola nera

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità
COD: MNLCU01CLLML01 Categorie: ,

Assaggiato da

Gianluca

L’Alchimista

Montaldo Langhe propone un assortimento delle sue preziose varietà di miele: la vellutata acacia, l’intenso tarassaco, il rinfrescante millefiori, il sontuoso castagno e la persistente melata.
Questa degustazione esclusiva è un viaggio attraverso sapori dolci e profumi sublimi, che trasformano un amante di mieli in un vero intenditore.

Formato

5 vasetti di miele da 40 g ciascuno

Reperibilità

Tempo di preparazione

La confezione contiene

1 barattolino di miele di acacia da 40 g
1 barattolino di miele di castagno da 40 g
1 barattolino di miele di melata da 40 g
1 barattolino di miele di millefiori da 40 g
1 barattolino di miele di tarassaco da 40 g

Regione

Recensioni dei clienti
0
Valutazioni 0
5 Stella
0%
4 Stella
0%
3 Stella
0%
2 Stella
0%
1 Stella
0%
Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Scrivi una recensione del cliente

Puoi essere il primo a commentare “Confezione degustazione di miele Montaldo Langhe”

Montaldo Langhe

Tutto ebbe inizio negli anni '40 quando il signor Mario Montaldo, amante dell'apicoltura, decise di realizzare il suo sogno: portare il miele delle Langhe in giro per il mondo. Per realizzarlo occorreva applicare il concetto di apicoltura che aveva in mente, consistente nel prelevare il miele dall'alveare destinandolo immediatamente al consumo senza alcuna aggiunta. Il signor Mario non riuscì mai a realizzare il suo sogno ma la vita, prima che morisse, gli regalò qualcosa di ancora più prezioso: suo nipote Matteo. È proprio a lui che si deve la nascita di Montaldo Langhe, un'azienda giovane, con radici antichissime, capace di raccogliere con fierezza un testimone importante. Qualità, purezza, rispetto per la natura e genuinità sono le caratteristiche chiave di un prodotto del quale "nonno Mario" sarebbe assolutamente fiero.

0

SU