Asparagi bianchi ai granelli di senape sott’olio BIO

Asparagi bianchi ai granelli di senape sott’olio BIO

da Nonno Andrea

23,00

Asparagi bianchi con granelli di senape in olio extravergine d’oliva e olio di girasole, da agricoltura biologica

Vasetto in vetro da 390 g

 

Scopri come funziona foodaloo.it
Quantità

Recensito da

Tunia

La Curiosa

Gli asparagi bianchi, cerulei e lucidi di olio di oliva, vi conquisteranno appena aperto il barattolo. La loro dolcezza, unita alla leggera piccantezza dei granelli di senape, è perfetta sulle uova al tegamino, ma anche così, al naturale. Finiranno presto e vi mancheranno tantissimo!
COD: NNNTV011291 Categoria:

Nonno Andrea realizza i propri sottolio con verdure fresche certificate Biodiversity Friend accompagnate solo da ingredienti di alta qualità.

Asparagi bianchi biologici croccanti e carnosi, dal sapore dolce e delicato esaltato dal tocco deciso ma morbido della senape.

Formato

Vasetto in vetro da 390 g (240 g sgocciolato)

Reperibilità

Tempo di preparazione

,

Ingredienti in etichetta

Asparagi bianchi* (60,33%), olio di semi di girasole*, olio extravergine di oliva*, granelli di SENAPE (0,32%), aceto di mele*, zucchero di canna*, sale integrale, (*da agricoltura biologica)

Avvertenze

Il prodotto è stato lavorato in un laboratorio che utilizza anche frutta a guscio, sedano e prodotti a base di sedano, semi di sesamo e prodotti a base di semi di sesamo, anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/kg o 10 mg/l espressi come SO2

Allergeni

Senape

Note

Valori nutrizionali medi per 100 g di prodotto sgocciolato

Energia 272 kJ/ 65 kcal
Grassi 5,2 g
di cui acidi grassi saturi 0,8 g
Carboidrati 3,8 g
di cui zuccheri 1,2 g
Proteine 2,3 g
Sale 0,030 g

Tempo di conservazione

Se conservato nella confezione originale chiusa, in luogo fresco (max 20 °C) e al riparo dalla luce diretta, il prodotto si conserva inalterato per 18 mesi dalla data di produzione

Modalità di conservazione

Conservare in luogo fresco e al riparo dalla luce diretta; una volta aperto conservare in frigorifero facendo attenzione che la verdura sia coperta completamente dall'olio e consumare entro pochi giorni

Abbinamenti consigliati

Ideali per tutte le preparazioni di antipasti e come contorno per carni, affettati e uova; il sapore delicato esaltato dal tocco deciso della senape li rende adatti anche per guarnire pizze e focacce

Consigli di degustazione

Si consiglia di consumare il prodotto a temperatura ambiente

Certificazioni

Certificazione BIO

Controllato e certificato da Valoritalia S.r.l.
Organismo di Controllo autorizzato dal MiPAAF IT-BIO-015
Operatore controllato n. 82359

Regione

Recensioni dei clienti
0
Valutazioni 0
5 Stella
0%
4 Stella
0%
3 Stella
0%
2 Stella
0%
1 Stella
0%
Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Scrivi una recensione del cliente

Puoi essere il primo a commentare “Asparagi bianchi ai granelli di senape sott’olio BIO”

Nonno Andrea

Prima di arrivare all’azienda agricola dove avrei incontrato il titolare Paolo Manzan, ero un po’ sgomenta. Provenendo dal Chianti fiorentino, dalle sue colline fatte di vigneti, olivi e cipressi illuminati dal sole, tutto quel freddo umido e quella nebbia che mi avvolgevano (era novembre) mi facevano pensare con desolazione che quella terra era un po’ sfortunata. Ma mi sbagliavo. L’azienda comparve, nella forma del suo punto vendita illuminato, accogliente, caldo e festosamente affollato, come una lanterna nel bianco del paesaggio, e una volta entrata capii che quella grandissima varietà di prodotti dal design elegante, che coloravano gli scaffali, dalle conserve alla verdura fresca, erano il frutto del lavoro appassionato di quella terra: una sfida che il signor Manzan, circondato da giovani competenti e volenterosi, conduce con passione, competenza e grande rispetto dell’ambiente.
L’azienda agricola Nonno Andrea nasce 25 anni fa nella fertile e prosperosa pianura trevigiana, situata tra il Montello e il fiume Piave, e porta avanti con passione la coltivazione di orti e frutteti, con l’obiettivo di renderli rigogliosi ma soprattutto sani. È una sfida continua con i terreni sassosi che rendono ardua l’irrigazione ma che donano proprietà minerali alle coltivazioni, rendendole particolarmente saporite.

0

SU