Arrosto in crosta: semplice e gustoso
0
Arrosto in crosta: semplice e gustoso

L’arrosto in crosta è un piatto scenografico e corale, la pietanza delle feste e del Natale in molte regioni italiane, tra cui la ridente e buongustaia Toscana: in questo preciso territorio si utilizza la scamerita, un particolare taglio di carne di maiale. Chiamata anche coppa, è quella parte dell’animale compresa tra la testa e la lonza: essendo ricca di venature di grasso è una carne prelibata e tenera che si utilizza per preparazioni a lunga cottura come lo stracotto, il brasato, lo stufato. È molto buona anche al forno e alla griglia, tagliata a fette:ogni ricetta vuole i propri ingredienti e i propri trucchi che andremo a snocciolare lungo la lettura.
Andiamo ora a scoprire la ricetta dell’arrosto in crosta, un piatto semplice ma allo stesso tempo gustoso, un cibo che fa subito festa e ricorda i pranzi domenicali e di Natale in famiglia. Su Foodaloo, shop on line Tuscany food & bevarage, si può trovare tutto quello che occorre per realizzare un arrosto di scamerita in crosta da 5 stelle Michelin per portare in tavola un piatto ricco, buono e bello da vedere.

L’arrosto in crosta: una gioia per gli occhi e per il palato

Anche se a prima vista può sembrare un piatto elaborato, l’arrosto in crosta è invece molto semplice da preparare e si realizza con degli ingredienti semplici e genuini. La particolarità di questa preparazione è la crosticina superficiale che regala quella sensazione di croccante che dà soddisfazione al palato ed è scrocchiarella in bocca: si può realizzare con una crosta di pane o utilizzando un rotolo di pasta sfoglia già pronto.
Per rendere questo arrosto di maiale ancora più opulento, si arricchisce con verdure a tocchetti come funghi, cipolla, sedano, con un contorno di patate al forno, una farcia di speck e prosciutto cotto e con quello che suggerisce la fantasia.

Ingredienti:

  • 1 kg di scamerita;
  • 3 fette di bacon o di pancetta cruda;
  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • qualche foglia di salvia;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • sale & pepe q.b.
  • funghi o patate;
  • olio evo q.b.

Per una ricetta ancora più economica e cheap, si può utilizzare del pane raffermo ben sminuzzato e tritato, ridotto in polvere, oppure del pan grattato. Un’alternativa volta al riciclo e anti-spreco.

Dosi: 8 persone

Preparazione

Come prima cosa bisogna avvolgere il taglio di scamerita nella pancetta, facendolo aderire per bene: ci si può aiutare con un film di olio extravergine d’oliva. Si procede adagiando l’arrosto all’interno nella pasta sfoglia precedentemente tolta dal frigorifero e stesa con cura. Il trucco è quello di impacchettare la carne come se fosse un dono per le feste, facendo aderire per bene in modo uniforme e omogeneo, senza buchi e irregolarità. Prima di infornare, ricordatevi di bucherellare la pasta sfoglia con i lembi della forchetta, in modo che non si gonfi eccessivamente.
Il gioco è fatto, ora è il momento di mettere la carne in una pirofila avvolta da carta forno e cuocere ad una temperatura di 180°C per circa 30 minuti a modalità ventilata. La carne, all’interno, deve risultare cotta ma morbida e succosa, per questo motivo si utilizza un taglio come la scamerita, ricca di venature di grasso che rilasciano quell’umidità gustosa e prelibata.
La crosta di pasta sfoglia però non deve bruciarsi, per questo motivo è meglio avvolgere la pirofila nella carta alluminio e successivamente cuocere.
All’interno della carta ricordatevi di mettere i rametti di rosmarino, la salvia o del timo che regala quella nota di freschezza. Bagnate con il vino bianco secco e passate in forno.
Passati 30 minuti, si può aprire l’involucro e lasciare riposare la carne in modo che rilasci i suoi succhi e diventi ancora più morbida e golosa.
A questo punto, siete pronti per tagliare a fette l’arrosto in crosta, impiattare e servire su un bel piatto da portata, irrorando con la cremina ottenuta.

Il medesimo procedimento con il pangrattato o con il pane raffermo

Una ricetta salva-cena e anti spreco, questa che utilizza i resti di pane raffermo triturati al miker. Una volta ottenuta una bella dose consistente di pane, si passa sopra l’arrosto di maiale chiuso dalla pancetta, più volte. Oltre al pane raffermo si può utilizzare direttamente il pangrattato.
Si prosegue con lo stesso procedimento, si sigilla il tutto con alluminio da cucina e si inforna per circa 30 minuti.

Come arricchire questo piatto delle feste

La pancetta o il bacon regalano già quel sentore ultra saporito e gustoso, mentre la crosticina di pasta sfoglia o di pane conferiscono la nota croccante che soddisfa il palato. Nella pasta sfoglia è contenuto il burro che rende il tutto ancora più succulento. Per ottenere il medesimo risultato con il pan grattato e con il pane raffermo si può lasciarlo in ammollo nel burro fuso, in modo che sia ancora più semplice farlo aderire alla carne. L’arrosto sarà buonissimo!
Un altro consiglio è quello di aggiungere nella pirofila degli spicchi di patate o dei funghi che saranno il condimento perfetto: se vi piace, potete mettere anche delle fette di cipolla, del sedano, delle carote e irrorare con il vino bianco secco per profumare ancora di più. Non dimenticatevi di dare il tocco finale con gli aromi, con il basilico e la salvia, oppure con del timo per una nota di freschezza.

La Toscana, una regione dove regna la buona tavola

Passione Toscana, un territorio ameno e ospitale, visitato ogni anno da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. La regione attrae per l’arte, la storia e la cultura centenaria, ma soprattutto per la buona cucina locale: in Toscana è tradizione stare bene a tavola e portare l’allegria con le persone che si amano e con tutta la famiglia. La cucina è storia e cultura, i prodotti DOP e DOC sono strettamente legati al territorio e fanno parte di un background ricchissimo.
Per omaggiare e celebrare le specialità toscane nasce Foodaloo, lo shop online dedicato ai prodotti prelibati del territorio.
Non è solamente un e-commerce, ma l’incontro tra piccoli e medi imprenditori che mettono la passione nel loro lavoro: produttori e botteghe uniti per il cliente che ricerca solo il meglio sulla propria tavola.

La scamerita, un prodotto versatile in cucina per tante preparazioni

Tra le specialità disponibili su Foodaloo è da citare la scamerita, o coppa, il taglio di carne utilizzato per la preparazione di arrosto in crosta appena descritta.
La varietà più pregiata è di sicuro la scamerita di Cinta Senese che si può acquistare in uno dei salumifici presenti su Foodaloo.
La cinta senese è un insaccato davvero ghiotto, da gustare al naturale o con cui realizzare buonissimi sughi e condimenti.
La scamerita, piuttosto ricca di venature di grasso, si mantiene morbida e succosa anche preparata alla brace e alla griglia, oppure sotto forma di spiedini con pancetta, salsiccia e fettine di peperone.
In questa ricetta si può marinare la carne con una soluzione di olio extravergine d’oliva ed erbe aromatiche fresche, come l’estragone.
La scamerita di maiale è conosciuta in tutta Italia con il nome di coopa (nel Settentrione) e capocollo.
Con questo taglio di carne si realizzano salumi e affettati che vanno ad arricchire la tavola degli italiani: la coppa è indicata soprattutto come piatto estivo, condita con un filo di olio evo a crudo, una manciata di maggiorana o di rucola, qualche scaglia di formaggio grana e delle olive nere. Un piatto freddo simile al roastbeef, da profumare anche con zenzero o succo di limone.
L’arrosto in crosta di pane qui proposto, invece, è un piatto tipicamente invernale, delle feste, da accompagnare con patate arrostite, verdure lesse e bollite, purè di patate, funghi trifolati, oppure con delle patatine fritte per i bambini.
Non è finita qui, perché con la scamerita si possono cucinare dei deliziosi stracotti, brasati e stufati inondati di vino, come il celebre Barolo.
Per rimanere in tema toscano, invece, si può utilizzare un’eccellenza come il Chianti o il Montepulciano, due prodotti DOP celebrati in tutto il mondo.

Altre specialità toscane presenti su Foodaloo

L’e-commerce food & beverage toscano è il punto di riferimento per chi ama la buona cucina, per il buongustaio che desidera coniugare tradizione e innovazione. Sul sito è disponibile un ricco assortimento di prodotti artigianali come salsiccia nostrana, finocchiona, carpaccio di cinghiale, salsiccia di cervo e altre specialità di cacciagione e selvaggina.
Per uno spuntino godereccio, impossibile resistere ai sughi per crostino toscano al tartufo, al rognone, di Chianina o Cinta senese.
Sull’e-commerce sono presenti anche dolci, preparati per zuppe e minestre di cereali e di legumi, farine artigianali, riso, formaggi freschi e stagionati, bevande, vini e distillati.
Foodaloo mette in contatto una serie di produttori locali toscani a filiera corta, sinonimo di pregio e garanzia del Made in Italy più rigoroso.
Tutti gli alimenti sono italiani e provengono da caseifici, macellerie e salumifici, produzioni biologiche e vigneti strettamente controllati e verificati.
Quella verace toscanità aggiunge la nota italiana che piace in tutto il mondo.

Come funziona il sito

L’impronta del tutto originale è data dalla collaborazione con i cosiddetti assaggiatori, un gruppo di appassionati di enogastronomia e buongustai che mettono a disposizione il proprio palato per consigliare sui prodotti migliori.
Ad esempio, Anna suggerisce le pappardelle di grano Senatore Cappelli, da condire con un sugo rustico di carciofi e noci, confezionate nel comodo pacco e pronte da tuffare in acqua bollente. Tutta la genuinità delle buone cose fatte in casa, con la comodità dell’innovazione.
Oppure, Anna consiglia il sugo per crostino toscano di fegatini, subito pronto da spalmare per un aperitivo sfizioso. Anche questo prodotto, proposto nel pratico barattolo in vetro sigillato salva-freschezza, fa parte dell’antica tradizione toscana.
Foodaloo è visitato dagli estimatori di quella ricchezza che si fa portavoce di una regione forte e di carattere, solare, tenace e che ama le cose buone: amato molto dagli stranieri, Foodaloo è l’occasione per un’idea regalo vincente.

Fonte

Puoi trovare l’articolo che è stato fonte di ispirazione a questo link

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata.

0

SU